Sez.Sat Val Genova

HOME
Ne fanno parte i circa 150 soci dei paesi di Bocenago Caderzone e Strembo iscritti alla Società Alpinisti Tridentini, la più numerosa sezione del Club alpino italiano..continua

News

 

 

 

Gallery

Qui trovi le foto dei raduni scialpinistici, attivita e manifestazioni varie

Visita la nostra gallery



TIZIANO, SARAI SEMPRE CON NOI !!

 

 

link


Comune di Caderzone Comune di Bocenago
Comune di Strembo
APT Pinzolo Campiglio
Terme Val Rendena
AlpinGo Val Rendena

 

itinerari di scialpinismo

Travesata Lobbie

Gita panoramica classica tra le cime dell'Adamello, dal P.so del Tonale 1883 m, si sale con gli impianti fino al p.so Presena 2990 m, si scende in conca Mandrone a circa  2550 m, con le pelli di foca fino al rif. Lobbia Alta 3040 m e successivo pernottamento. Dal rifugio si sale a P.so Cavento 3191 m, e attraversando la vedretta di Lares in alto, per discendere dal ghiacciaio di Niscli e successiva Val di Borzago, dove è opportuno avere un mezzo per il rientro.

Partenza: 1 ° giorno, dal P.so del Tonale al rif. Lobbia Alta, 2° giorno, dal rif. Lobbia Alta al P.so Cavento.

Dislivello: 1° giorno, 1000 m con gli impianti, 500 circa di discesa nella conca Mandrone, 500 m salita con le pelli alla Lobbia; 2° giorno, 140 m al P.so Cavento, 1000 circa di discesa con gli sci e gli ultimi 400 m, a piedi in Val di Borzago.                                               

Difficoltà : BSA

Tempo di salita : 1° giorno, 4.30-5 ore; 2° giorno, 4 0re 

Periodo : marzo-giugno (valutando condizioni manto nevoso in quota)

Attrezzatura : corda, piccozza, ramponi,arva

Accesso: in auto, da Dimaro si percorre la Val di Sole fino al P.so del Tonale poi a sinistra, alla stazione di partenza della funivia Paradiso.  

Cartografia : Kompass f. 71

Salita 1°giorno . Dal parcheggio, con gli impianti (prima corsa) si raggiunge il P.so Presena 2990 m, si scende dal P.so nella conca Mandrone superando il rif., che sarà alla vostra sinistra si procede sul falso piano che porta al ghiacciaio. Si sale il primo ripido pendio, restando a destra (sentiero estivo n 236), entrati nella Vedretta del Mandrone si attraversa in direzione della Lobbia Alta il ghiacciaio pianeggiante fino ad arrivare dall'altra parte, si sale il ripidissimo pendio costeggiando la Lobbia Alta e in cima piegando leggermente a sinistra noterete il rifugio appeso alle rocce.

Salita 2°giorno. Dal rifugio verso il P.so della Lobbia Alta 3045 m, si percorre la Vedretta della Lobbia in direzione del Corno di Cavento. Percorso il lungo diagonale sul ghiacciaio si arriva alla salita che porta al P.so. Il pendio finale, 50 m di dislivello si sale a piedi con ramponi, se ghiacciato presenta grosse difficoltà alpinistiche. Dal P.so si scende a piedi facendo attenzione fino al ghiacciaio.

Discesa. Si prosegue sotto la cima del C.di Cavento 3406 m alla vostra destra a quota 3000 m circa in direzione Denti del Folletto e M. Folletto lasciandoli in alto sulla cresta, piegando poi verso sinistra in direzione Sas de la Stria si scende la Vedretta di Niscli e poi a piedi un breve tratto finale per la Val di Borzago.

 

indietro